COSTRUITO AD ARTE

Costruito ad Arte inaugura il 21 marzo 2019, alla vigilia della Milano Art Week, che si aprirà con MIA, la fiera dedicata alla fotografia, e proseguirà con Miart, l’appuntamento annuale dedicato all’arte moderna e contemporanea.

“Un progetto di ricerca personale di natura artistica, al di là della pratica professionale. L’idea è scattare libero dai vincoli descrittivi necessari quando lavoro, per lasciare affiorare una interpretazione delle geometrie e delle luci alla mia maniera grafica.” Andrea Martiradonna

Park Hub ha il piacere di ospitare la mostra personale di Andrea Martiradonna. La mostra presenta 28 immagini fotografiche dedicate a scorci, dettagli, visioni di alcuni edifici di nuova realizzazione a Milano, città in piena trasformazione architettonica. Gli scatti colgono i frammenti essenziali delle architetture per esprimerne la completezza e raccontare al tempo stesso la città contemporanea.
Le fotografie, in bianco e nero, stampate su una carta particolare giapponese, formano un racconto serrato e geometrico sull’intera parete che le ospita, appuntate direttamente a muro. Un tavolo lungo 3 metri disposto di fronte alle immagini, dotato di alcune sedute, ospita altre 2 grandi immagini e qualche informazione riguardo gli edifici fotografati.

Francesco De Agostini, che ha seguito il progetto fotografico fin dall’inizio, così racconta l’evoluzione del progetto:
“Circa un anno fa, conversando con Andrea nella sua bella casa, affiorava l’idea di fare alcune escursioni in compagnia per dare un’occhiata a edifici che, al di là di essere costruzioni più o meno recenti e di autori per lo più a lui non noti, avessero per composizione, localizzazione o materia la possibilità di suscitare una qualche tensione. Non per questo di conseguenza belli. Insomma, un andare per architetture che si annunciava divertente e appassionata lungo le strade della nostra amata città, Milano.
Ne è emerso un lavoro di sintesi, fatto di scorci e luci più che di analisi o racconto. Punti di vista a passo d’uomo, dove spesso prevale la verticalità delle forme. Quello di Andrea è uno sguardo felice, che ci richiama all’ordine, al noto gioco sapiente, rigoroso e magnifico dei volumi sotto la luce e insieme alla presenza del mito. A chi come noi guarda gli edifici con occhi da costruttore che cerca dio nei dettagli, per continuare a dirla coi maestri, capita a volte forse di perdere di vista l’architettura come fenomeno che suscita emozione, al di fuori dei problemi della costruzione, al di là di essi. La costruzione è per tener su: l’Architettura per commuovere.
Dunque uno sguardo evocativo più che descrittivo, come dice Andrea, ma che ci ricorda con efficacia le ragioni prime del nostro costruire ad arte: Immagini insomma, che più che raccontare la costruzione suscitano emozione, proprio per questo estremamente efficaci a trasmetterci il necessario apparentemente semplice e nudo significato del fare, che ‐se funziona‐  sintetizzano come in un lampo l’oggetto progettato”.

 

La Mostra è realizzata grazie al prezioso sostegno di CARRON Costruzioni Generali

 

La mostra prosegue fino al 5 aprile 2019 | Dal lunedì al sabato, dalle 11 alle 19 o su appuntamento
Per  informazioni e richiesta immagini: 02798452 – press@parkassociati.com

Fondazione Prada by OMA, Andrea Martiradonna, 2018
Engie Headquarters by Park Associati, Andrea Martiradonna, 2018