HERMÈS TEMPORARY MILANO

Chiuso provvisoriamente per un completo restyling il negozio Hermès in via Montenapoleone a Milano, la storica maison francese ha deciso di aprire un temporary store nella vicina via della Spiga, affidando il progetto di interior design a Park Associati.
I locali che occupano i tre piani in cui si suddivide lo spazio di 840 mq, sono già connotati da separazioni e volumi su cui non è possibile intervenire, il cliente ha quindi optato per un concept che si differenzi da quello del negozio principale e che si adatti agli spazi esistenti, trasformandoli nello stesso tempo in ambienti che interpretino e riflettano il mondo Hermès.

INFO

Location
Via della Spiga 22, Milano

Cliente
Hermès Italia

Progetto: 2019 – 2020
Realizzazione: 2020

Area
840 mq

Prestazioni
Concept
Interior design
Direzione lavori
Direzione artistica

Design team
Filippo Pagliani, Michele Rossi
Alexia Caccavella, Alice Cuteri, Aysecan Ertin, Irene Seracca Guerrieri

Consulenti
General Contractor

Modar, Barlassina (MB)

Lighting Designer
In-visible Lab, Sesto Calende

Progetto e pratiche per sicurezza antincendio
Studio Zaccarelli S.r.l., Milano

Fornitori
Arredi su misura (su disegno di Park Associati)

Modar, Barlassina (MB)

Illuminazione integrata all’arredo
Formula Luci Italia, Gavardo (BS)
Folio Panel, Brescia

Sedute
Marta Sala Editions, Milano

Porte
Dooor, Fano (PU)

Tende
MarioSirtori, Costamasnaga (LC)

Tappeti
Ege by Eco Contract, Milano

Pavimento
Tarkett, Milano

Rivestimento scala
3M, Pioltello (MI)

Foto
Giorgio Possenti

L’apertura del nuovo spazio, benché temporanea, sarà relativamente lunga, circa un anno. Park Associati ha scelto quindi un concept leggero e modulare, capace di adattarsi agli interni esistenti ma anche a quelli di eventuali negozi futuri. Il progetto è partito da uno studio accurato della filosofia creativa di Hermès da cui è emerso in particolare il lavoro artigianale e su misura che caratterizza tutti i prodotti della maison. Ed è proprio dalla suggestione dei laboratori artigianali in cui da sempre nascono le creazioni Hermès, che è partita l’idea di progettare una pannellatura modulare, flessibile e funzionale, su cui poter esporre gli articoli, dalle sete, agli abiti, agli accessori. Un sistema di pannelli da configurare a seconda delle esigenze, in misure standard, montati su blocchi che li distanziano da terra e creano un sistema autoportante che segue l’andamento delle pareti in continuità, grazie alle connessioni che uniscono i pannelli creando eventuali curvature se necessario. L’essenza di betulla di cui sono ricoperti i pannelli, porta inciso sulla sua superficie un disegno grafico geometrico, anch’esso proveniente da un pattern ricorrente nei tessuti Hermès, il Gribuill, come viene chiamato, ispirato al disegno in mosaico dei pavimenti della sede storica della maison a Parigi.

Un segno che diventa ricamo elegante e forma un sistema di vuoti e di pieni, funzionale all’esposizione degli oggetti, nello stesso tempo crea un ambiente di raffinata semplicità. Raffinatezza impercettibilmente interrotta da alcuni dettagli che ci ricordano che siamo pur sempre in uno spazio temporaneo e in un atelier, come le sezioni orizzontali delle mensole, volutamente lasciate grezze.

Alcuni pannelli speciali, in plexiglas, sono stati creati per esporre le sete e poterle retroilluminare. Le porzioni di parete non ricoperte dai pannelli sono occupate da un tendaggio plissettato, che contribuisce a movimentare la parete stessa. Un altro motivo grafico caro all’iconografia Hermès scorre come un fregio bidimensionale e rarefatto sul controsoffitto.

Le pareti che mettono in comunicazione i piani sono decorate da un disegno che vuole essere un omaggio all’architettura storica milanese, in particolare alle texture che disegnano molte delle facciate degli edifici moderni in città.

Il colore che uniforma pareti e soffitti è un grigio caldo, piuttosto scuro, scelto per contrastare con la luminosità del legno di betulla. Il colore di tappeti e tessuti cambia a seconda della tipologia di prodotto. Così a piano terra si stempera nei toni dell’arancio nello spazio dedicato alle sete uomo e donna, alla profumeria e agli oggetti per la casa, mentre un verde tenue connota lo spazio delle calzature e prêt-à-porter uomo.  Stesso verde è protagonista al primo piano, che espone calzature e prêt-à-porter donna.

Infine al terzo piano, consacrato agli accessori da viaggio, pelletteria uomo e donna, gioielleria e accessori per l’equitazione, il colore si fa nuovamente caldo e prende il riflesso deciso del bordeaux nei tappeti, attenuandosi sui tendaggi in un tono speziato che ricorda il marsala. I mobili espositori sono lineari e geometrici, in un grigio neutro ma brillante che si adatta a tutte le palette di colori usate. Come altri oggetti di arredo presenti nello store, gli espositori provengono da negozi della maison mentre alcune sedute sono state scelte dal cliente appositamente per questi spazi. Tre ambienti leggeri ma di carattere, in grado di unire nel loro stile il gusto contemporaneo delle forme e dei materiali semplici e l’esigenza di una firma internazionale della moda di esporre le proprie creazioni valorizzandole al massimo. 

Per migliorare la vostra esperienza sul sito Parkassociati.com, utilizziamo i cookies. Per accettarli, cliccare su "Accetta". Cookie Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close