LUXOTTICA DIGITAL FACTORY

Milano si arricchisce di un nuovo intervento di recupero architettonico industriale per accogliere la Digital Factory di Luxottica, azienda leader mondiale nel mercato del eyewear. Grazie all’intervento di retrofitting, il complesso diventa un contenitore aperto e flessibile, un luogo dove storia, cambiamento e creatività trovano il terreno ideale di contaminazione.

INFO

Indirizzo
Via Tortona 35, Milano

Cliente
Luxottica Group S.p.A.

Progetto: 2017
Realizzazione: in corso

Area
9.000 mq

Certificazioni energetiche
LEED Gold – New Construction

Prestazioni
Concept
Progetto Architettonico
Interior Design
Direzione artistica

Design team
Filippo Pagliani, Michele Rossi
Lorenzo Merloni (Project Leader)
Michele Versaci, Valeria Donini, Alessandro Bentivegna, Simone Caimi, Ismail Seleit, Marco Vitalini, Cristina Tudela Molino, Luna Pavanello, Sofia Dalmasso, Luca Pazzaglia

Consulenti
Impianti meccanici, impianti elettrici, prevenzione incendi
ESA Engineering, Milano

Prevenzione incendi
ESA Engineering, Milano

 LEED
ESA Engineering, Milano

Illuminazione
ESA Engineering, Milano

 Strutture
MSC Associati, Milano

Facciate
Deerns, Milano

Progetto paesaggistico
Arch. Marco Bay, Milano

Interior Design
Storage Associati, Milano

Foto – Video
Mario Frusca

Reinterpretando l’architettura industriale esistente, occupata un tempo dalla General Electric, il progetto ne mantiene i volumi importanti e soprattutto il carattere, usando però innesti contemporanei sulla facciata e negli interni, in una logica di estrema qualità costruttiva.

Massima attenzione alla qualità, innovazione tecnologica dei materiali e ricerca di soluzioni architettoniche d’avanguardia sono i punti focali del progetto della Digital Factory, ispirati ai principi identitari di Luxottica; sempre nel segno dell’ascolto degli elementi peculiari del luogo e del rispetto per il tessuto sociale del quartiere che ospita la nuova realtà.

L’intervento mette in luce le forme e linee originali del costruito. Eliminando le superfici interne e adeguando l’edificio ai parametri di sicurezza e sostenibilità contemporanee, la struttura conserva il pregevole disegno di travature reticolari in cemento armato ed esalta l’andamento verticale della facciata.
Cantiere 2019

L’involucro è frutto di una ricerca tecnologica e strutturale per conferire all’edificio la massima trasparenza e luminosità interna. Sulla via Tortona, la facciata coraggiosa e sorprendente scorre con una struttura vetrata a tutt’altezza su cui si inseriscono lame verticali in metallo a riprendere gli shed.

Cantiere 2020
La trasparenza si riverbera sui volumi interni che vengono completamente reinterpretati per accogliere le nuove funzioni: lo showroom e alcuni spazi commerciali al piano terra, il Digital Lab, centro di innovazione ad alta tecnologia, al primo piano. Gli interni, progettati da Park Associati insieme allo studio Storage Associati, sono luminosi e confortevoli e beneficiano di aree verdi di svago e meeting informali: il giardino interno al piano terra e dei patii verdi al primo piano.
L’intervento segue un protocollo di qualità e sostenibilità LEED, per cui si stima di raggiungere la classe “GOLD”. La Digital Factory contribuisce a rivitalizzare una zona della città, recuperata da ambiente periferico ad area vitale, restituita al tessuto urbano e sociale.

Per migliorare la vostra esperienza sul sito Parkassociati.com, utilizziamo i cookies. Per accettarli, cliccare su "Accetta". Cookie Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close