La materioteca è il luogo dove ricerca e condivisione prendono forma all’interno dello studio. I materiali sono portatori di contenuti, decifrabili dalle loro caratteristiche fisiche/tangibili e dall’uso che di questi materiali si è fatto nel corso del tempo. Il costante contatto percettivo con i materiali dà vita a nuovi stimoli e innesca riflessioni sulle potenzialità progettuali, diventando così uno spunto creativo per progetti presenti e futuri.
DCIM/100MEDIA/DJI_0499.JPG
In Park Associati, la ricerca e la conoscenza dei materiali permettono al progetto di fare un salto qualitativo. La sfida è quella di non disperdere questa conoscenza, ma di organizzarla in maniera sistematica e accessibile a tutti i membri dello studio. Per questa ragione abbiamo deciso di strutturare la Materioteca con delle linee guida precise. In linea con la volontà dello studio di essere paper free, i cataloghi cartacei sono stati sostituiti da una banca dati digitale, così da dedicare lo spazio fisico presente in studio per l’archiviazione dei campioni di materiali su apposite scaffalature, divisi per tipologie.
CATALOGAZIONE
E CONDIVISIONE

 

 

La condivisione delle informazioni è uno dei punti di forza dello studio, e anche la Materioteca sposa questa filosofia. Abbiamo quindi introdotto un sistema di catalogazione rigoroso e user-friendly, attraverso l’utilizzo di un QR Code applicato direttamente sul campione.  Il QR code, inquadrato dal cellulare, permette di accedere ad un cloud e alla scheda che raccoglie le informazioni principali di quel materiale. Con questo procedimento si ottengono le informazioni direttamente dal prodotto tramite cellulare e non dalla propria postazione di lavoro, con il risultato di una grande flessibilità e immediatezza di consultazione, senza spostare il campione dalla sua posizione, rendendolo quindi sempre disponibile a tutti. Le novità vengono comunicate ogni sei mesi a tutto lo staff attraverso opuscoli che mettono in evidenza una selezione mirata dei prodotti più interessanti e in linea con gli sviluppi dei progetti.

La materioteca si compone di due sezioni di riferimento: ARCHITETTURA e INTERIOR. A ognuna di queste sezioni fanno capo due membri dello staff, che si occupano del rapporto con i fornitori esterni e della catalogazione dei materiali.
ARCHITETTURA
INTERIOR
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
La ricerca dei nuovi materiali punta sempre di più sui prodotti italiani e che sposano il tema della sostenibilità. Poniamo particolare attenzione all’impronta carbonica dei materiali, ovvero alla quantità di emissioni prodotte durante il processo di lavorazione e posa degli stessi, puntando sempre di più a un’economia circolare del progetto.
Uno dei nostri focus sono le soluzioni di facciata, e i materiali che ci permettono di studiare nuove proposte. La ricerca architettonica sta gradualmente spostando l’attenzione da un involucro completamente vetrato a porzioni sempre più opache. La sfida è quella di riscoprire alcuni materiali della nostra tradizione (come ad esempio la terracotta e la ceramica) e di riproporli in chiave contemporanea. La ricerca dei nuovi materiali si intreccia con le esigenze dei team di lavoro, ma procede in parte con una sua autonomia, che permette di dedicare il tempo alla scoperta di nuove soluzioni che diventano sempre più spesso occasione di ispirazione ed integrazione all’interno dei progetti.
Dai metri lineari di materioteca diffusa si arriva in quella stanza che è diventato il nostro material hub, dove il prodotto, i materiali e le tecnologie si uniscono nei più svariati ambiti di applicazione. Librerie custom e materiali suddivisi per tipologia: ceramiche, legni, metalli, tessili, carte da parati, maniglie, arredi per il bagno e per la cucina, controsoffitti e luci a cui si aggiungono materiali compositi naturali: sperimentazioni materiche di giovani aziende che fanno della ricerca e della sostenibilità il loro valore aggiunto.
Un espositore dedicato alle novità e una libreria che diventa incubatore materico dei progetti in essere: un box per ogni team dove dall’inizio alla fine dell’iter progettuale si conservano materiali opzionati e poi scelti. A progetto concluso la material board viene archiviata per far spazio al progetto successivo. Così passiamo dal contenitore al contenuto e la materioteca diventa il nostro laboratorio di progetto: nella tranquillità di quella stanza ci prendiamo il tempo per trasformare il pensiero in opera e aggiungere alla solidità e all’utilità la bellezza. Il progetto è compiuto.

Per migliorare la vostra esperienza sul sito Parkassociati.com, utilizziamo i cookies. Per accettarli, cliccare su "Accetta". Cookie Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close